TRA DOLORE E GIOIA

Il Regno è il risultato di promesse, proprio come questo mondo. Puoi aver portato il ragionamento dell’ego alla sua conclusione logica, che è confusione totale su tutto. Se vedessi veramente questo risultato non potresti volerlo. La sola ragione possibile per cui tu possa volerne una parte qualsiasi è perché non né vedi l’intero e sei confuso tra dolore e gioia. Sei disposto a vedere le premesse dell’ego, ma non il loro logico risultato. Non è possibile che tu abbia fatto lo stesso con le premesse di Dio?

Le tue creazioni sono il logico risultato delle Sue premesse. Il Suo pensiero le ha stabilite per te. Esse sono esattamente nel luogo a cui appartengono. Appartengono alla tua mente come parte della tua identificazione con la Sua, ma il tuo stato mentale e il tuo riconoscimento di cosa vi sia in essa dipendono da ciò che tu credi della tua mente. Qualunque cosa tu creda sarà la premessa che determinerà ciò che accetterai nella tua mente.

È assolutamente chiaro che tu puoi sia accettare nella tua mente quello che non c’è, che negare quello che c’è. Tuttavia puoi negare la funzione che Dio Stesso ha dato alla tua mente attraverso la Sua, ma non puoi impedirla. È il risultato logico di quello che sei. La capacità di vedere un risultato logico dipende da quanto si è disponibili a vederlo, ma la sua verità non ha nulla a che fare con la tua disponibilità. La verità è la Volontà di Dio. Condividi la Sua Volontà e condividerai ciò che Egli sa. Nega la Sua Volontà come tua, e negherai il Suo Regno e il tuo.

Distinguere tra dolore e gioia

Lo Spirito Santo ti dirigerà soltanto per evitarti il dolore. Sicuramente nessuno obietterebbe a questo obiettivo se lo riconoscesse. Il problema non è se ciò che lo Spirito Santo dice sia vero, me se tu vuoi ascoltare quello che Egli dice. Tu non riconosci ciò che è doloroso più di quanto tu conosca cosa è gioioso, e sei, infatti, molto incline a confondere le due cose. La funzione principale dello Spirito Santo è di insegnarti a distinguerli. Ciò che è gioioso per te è doloroso per l’ego e, fintanto che hai dei dubbi in merito a ciò che sei, sarai confuso tra gioia e dolore. Questa confusione è la causa dell’intera idea di sacrificio. Obbedisci allo Spirito Santo è rinuncerei all’ego. Ma non sacrificherai nulla. Al contrario, guadagnerai tutto. Se credessi questo, non vi sarebbe conflitto.

Ecco perché hai bisogno di dimostrare a te stesso ciò che è ovvio. Non è ovvio per te. Tu credi che fare l’opposto della Volontà di Dio possa essere meglio per te. Credi anche che sia possibile fare l’opposto della Volontà di Dio. Perciò credi che ci sia la possibilità per te di fare una scelta impossibile, una scelta che sia allo stesso tempo carica di paura e desiderabile. Tuttavia Dio vuole. Egli non desidera. La tua volontà è tanto potente quanto la Sua perché è la Sua. I desideri dell’ego non hanno alcun significato, poiché l’ego desidera l’impossibile. Puoi desiderare l’impossibile, ma puoi volere solo con Dio. Questa è la debolezza dell’ego e la tua forza.

La Guida

Lo Spirito Santo si schiera sempre con te e con la tua forza. Fintanto che eviti la Sua guida in qualsiasi modo, vuoi essere debole. Tuttavia la debolezza terrorizza. Che altro, allora, può significare questa decisione se non che vuoi avere paura? Lo Spirito Santo non chiede mai sacrifici, l’ego sempre. Quando sei confuso riguardo a questa distinzione di motivazioni, ciò può essere dovuto soltanto alla proiezione. La proiezione è una confusione di motivazione e, data questa confusione, la fiducia impossibile.

tra dolore e gioia

Nessuno obbedisce lietamente ad una guida della quale non ha fiducia, ma ciò non significa che la guida non sia degna di fiducia. In questo caso significa sempre che il seguace non lo è. Ad ogni modo anche questo dipende semplicemente dalla sua credenza. Credendo di poter tradire, egli crede che tutto possa tradirlo. Comunque questo accade solo perché ha scelto di seguire una falsa guida. Incapace di seguire questa guida senza paura, associa la paura con la guida, e rifiuta del tutto di seguire qualsiasi guida. Se il risultato di questa decisione è la confusione, ciò non è affatto sorprendente.

Tu sia degno di fiducia.

Lo Spirito Santo è perfettamente degno di fiducia, come te. Dio Stesso ha fiducia in te, e perciò non ci sono dubbi che tu sia degno di fiducia. Resterà sempre fuori questione, per quanto tu possa metterlo in dubbio. Ho detto in precedenza che tu sei la Volontà di Dio. La Sua Volontà non è un futile desiderio, e la tua identificazione con la Sua Volontà non è facoltativa, dato che essa è ciò che sei. Condividere la Sua Volontà con me non è in realtà passibile di scelta, sebbene possa sembrare che sia così. L’intera separazione si basa su questo errore. Il solo modo di uscire dall’errore è decidere che non devi decidere nulla. Tutto ti è stato dato per decisione di Dio. Questa è la Sua Volontà, e tu non puoi disfarla.

Fuori dalla confusione

Persino l’abbandono della tua falsa prerogativa di prendere decisioni, che l’ego protegge così gelosamente, non è effettuato per tuo desiderio. È stato effettuato per te dalla Volontà di Dio, che non ti ha lasciando senza conforto. La Sua Voce ti insegnerà come distinguere tra dolore e gioia, e ti condurrà fuori dalla confusione che hai fatto. Non vi è confusione nella mente di un Figlio di Dio, la cui volontà deve essere la Volontà del Padre, poiché la Volontà del Padre è Suo Figlio.

I miracoli sono in accordo con la Volontà di Dio, del Quale non conosci la Volontà perché sei confuso rispetto a ciò che vuoi. Ciò significa che sei confuso su ciò che sei. Se tu sei la Volontà di Dio è non accetti la Sua Volontà, stai negando la gioia. Il miracolo è, perciò, una lezione su cos’è la gioia. Essendo una lezione sulla condivisione è una lezione d’amore, che è gioia. Ogni miracolo è così una lezione sulla verità, e offrendo verità impari la differenza tra dolore e gioia.


tra dolore e gioia

“Non c’è oscurità in nessuna parte del Regno, ma il tuo ruolo è solo di non permettere all’oscurità di dimorare nella tua mente.”

Un Corso in Miracoli

tra dolore e gioia

Donazione

Se ti piace il mio lavoro e vuoi sostenermi, puoi farlo invitandomi un caffè. Grazie mille.

1,00 €


Il RichiamoVoto medio su 4 recensioni: Da non perdere
€ 18,00

Pubblicato da UniversaleAmore

Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo. Il mondo addestra ad affidarsi al proprio giudizio come criterio di maturità e forza. Il nostro programma di studi insegna che abbandonare il giudizio è la condizione necessaria per la Salvezza."

Una opinione su "TRA DOLORE E GIOIA"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: