TEMPO ED ETERNITA’

Dio nella Sua conoscenza non aspetta, ma al Suo Regno manca qualcosa mentre tu aspetti. Tutti i figli di Dio aspettano il tuo ritorno cosi come tu aspetti il loro. Il ritardo non ha importanza nell’eternità, ma è tragico nel tempo. Tu hai scelto di essere nel tempo anziché nell’eternità, e quindi credi di essere nel tempo. Tuttavia la tua scelta è sia libera che modificabile.

Tu non appartieni al tempo. Il tuo posto è solo nell’eternità, dove Dio ti ha posto per sempre.

I sensi di colpa sono i conservatori del tempo. Essi inducono paure di punizione o di abbandono e così assicurano che il futuro sarà come il passato. Questa è la continuità dell’ego. Essa dà all’ego un falso senso di sicurezza facendogli credere che non puoi sfuggigli. Ma puoi e devi. Dio ti offre in cambio la continuità dell’eternità. Quando sceglierai di fare questo scambio, sostituirai simultaneamente la colpa con la gioia, la crudeltà con l’amore e il dolore con la pace. Il ruolo di Gesù è solo quello di toglierti le catene dalla tua volontà e liberarla. Il tuo ego non può accettare questa libertà e si opporrà ad essa in ogni possibile momento e in ogni modo possibile. E’ come colui che l’ha fatto, riconosci che lo può fare perché tu gli hai dato il potere di farlo.

Ricorda sempre il Regno e ricorda che tu, che sei parte del Regno, non puoi essere perduto. La Mente che era in Gesù é in te, perché Dio crea con la perfetta imparzialità. Lascia che lo Spirito Santo ti ricordi sempre la Sua imparzialità e lascia che Gesù ti insegni come condividerla con i tuoi fratelli. In che altro modo ti può essere data l’opportunità di reclamarla in te? La due voci parlano simultaneamente di due diverse interpretazioni della stessa cosa, o quasi simultaneamente, perché l’ego parla sempre per primo. Interpretazioni alternative non erano necessarie prima che fosse fatta la prima.

L’ego detta sentenze e lo Spirito Santo capovolge le sue decisioni, allo stesso modo in cui in questo mondo un’altra corte ha il potere di capovolgere le decisioni di un tribunale inferiore. Le decisioni dell’ego sono sempre sbagliate per la cui difesa sono state prese. Niente di ciò che l’ego percepisce viene interpretato correttamente. Non solo l’ego cita le Scritture per il suo scopo, ma interpreta perfino le Scritture come una testimonianza a proprio favore. Nel giudizio dell’ego la Bibbia è qualcosa che fa paura. Percependola come terrificante, la interpreta con paura. Avendo paura, non ti appelli alla Corte Suprema, perché pensi che anche il suo giudizio sarà contro di te.

Ci sono molti esempi di come le interpretazioni dell’ego sono fuorvianti, ma alcuni saranno sufficienti a mostrarti come lo Spirito Santo possa reinterpretarle nella Sua luce.

Egli interpreta “ciascuno mieterà ciò che ha seminato” col significato che coltiverai in te le qualità che ritieni meritevoli di coltivare. Il tuo giudicare qualcosa di valore, lo rende di valore per te.

“La vendetta è mia, dice il Signore” è facilmente reinterpretata se ti ricordi che le idee si espandono solo quando vengono condivise. L’affermazione sottolinea che la vendetta non può essere condivisa. Dalla quindi allo Spirito Santo, Che la disferà in te, perché non appartiene alla tua mente, che è parte di Dio.

“Farò ricadere le colpe dei padri fino alla terza e quarta generazione” come viene interpretata dall’ego, è particolarmente crudele. Diventa semplicemente un tentativo dell’ego di garantire la propria sopravvivenza. Per lo Spirito Santo la frase significa che anche nelle generazioni seguenti egli potrà ancora reinterpretare ciò che le generazioni precedenti avevano frainteso, e quindi libererà i pensieri dalla capacità di produrre paura.

“Gli Empi periranno” diventa un’affermazione dell’Espiazione, se la parola “periranno” viene compresa come “saranno disfatti”.

Ogni pensiero privo di amore deve essere disfatto, una parola che l’ego non può nemmeno comprendere. Per l’ego essere disfatto significa essere distrutto. L’ego non verrà distrutto perché è parte del tuo pensiero, ma poiché non è creativo e quindi è incapace di condividere, verrà reinterpretato per liberarti dalla paura. La parte della tua mente che hai dato all’ego ritornerà semplicemente nel Regno, al quale appartiene la tua mente nella sua interezza. Puoi ritardare il completamento del Regno, ma non puoi introdurre il concetto di paura in esso.

Non devi avere paura che la Corte Suprema ti condanni. Essa annullerà semplicemente il procedimento contro di te. Non ci può essere procedimento contro un bambino di Dio, e ogni testimonianza di colpevolezza nelle creazioni di Dio rende falsa testimonianza a Dio Stesso. Fai felicemente appello per tutto ciò in cui credi alla Corte Suprema di Dio, perché parla in Suo nome e quindi afferma la verità. Annullerà il procedimento contro di te, non importa con quanta cura tu lo abbia costruito. Il procedimento potrà essere a prova di sciocco, ma non è a prova di Dio. Lo Spirito Santo non lo sentirà, perché può solo testimoniare la verità.

Il Suo verdetto sarà sempre “tuo è il tuo Regno”, perché ti è stato dato per ricordarti cosa sei. Quando Gesù ci dice “io sono venuto nel mondo per essere la luce”, voleva dire che è venuto a condividere la luce con te. Ricorda il riferimento allo specchio oscuro dell’ego, e ricorda anche che ti è stato detto di “non guardarlo”. E’ sempre vero che è una tua scelta dove guardare per trovare te stesso. La tua pazienza con tuo fratello è la tua pazienza con te stesso. Un bambino di Dio non merita forse pazienza?. Gesù ci mostra infinita pazienza perché la sua volontà è quella di nostro Padre, dal Quale ha imparato infinita pazienza. La Sua Voce era cosi in lui come è in te, e ti esorta alla pazienza verso la Figliolanza nel Nome del suo Creatore.

Ora devi imparare che solo un’infinita pazienza produce risultati immediati. Questo è il modo in cui il tempo viene scambiato con l’eternità. Un’infinita pazienza richiama un infinito amore e, producendo risultati ora, rende il tempo superfluo. Ho ripetutamente scritto che il tempo è uno strumento di apprendimento che dovrà essere abolito quando non sarà più utile. Anche lo Spirito Santo, che parla in nome di Dio nel tempo, sa che il tempo è senza significato. Te lo ricorda in ogni momento trascorso nel tempo, perché la Sua funzione speciale è riportarti all’eternità e rimanere là a benedire le tue creazioni. E’ l’unica benedizione che puoi veramente dare, perché Egli è veramente benedetto. Siccome Dio te Lo ha dato liberamente, devi darLo cosi come Lo hai ricevuto.

Insegnamenti tratti da Un Corso in Miracoli

NON C’è OSCURITà IN NESSUNA PARTE DEL REGNO,
MA IL TUO RUOLO è SOLO DI NON PERMETTERE ALL’OSCURITà DI DIMORARE NELLA TUA MENTE.

Seguimi anche sulla pagina Facebook “L’Amore Universale https://www.facebook.com/universaleamore”

Pubblicato da UniversaleAmore

Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo. Il mondo addestra ad affidarsi al proprio giudizio come criterio di maturità e forza. Il nostro programma di studi insegna che abbandonare il giudizio è la condizione necessaria per la Salvezza."

2 pensieri riguardo “TEMPO ED ETERNITA’

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: