Altri dei

L’intero pensiero magico è un tentativo di riconciliare l’inconciliabile. Ogni religione è il riconoscimento che l’inconciliabile non può essere riconciliato. Malattia e perfezione sono inconciliabili. Se Dio ti ha creato perfetto, tu sei perfetto. Se credi di poter essere malato, hai posto altri dei prima di Lui. Dio non è in guerra con il dio della malattia che hai fatto tu, ma tu lo sei. È il simbolo della decisione contro Dio e ne hai paura perché non può essere riconciliato con la Volontà di Dio. Se lo attacchi lo renderai reale per te. Ma se rifiuti di adorarlo in qualsiasi forma possa apparire, e in qualsiasi posto pensi di vederlo, scomparirà nel nulla dal quale è stato fatto.

Il dio della malattia

Se vedi il dio della malattia in un posto qualsiasi lo hai accettato. E se lo accetti ti inchinerai a lui e lo adorerai, perché è stato fatto come sostituto di Dio. È credere che tu possa scegliere quale dio è reale. Sebbene sia chiaro che questo non ha nulla a che fare con la realtà, è ugualmente chiaro che ha tutto a che fare con la realtà così come tu la percepisci

Riconquistare l’eternità

Nulla al di là di te stesso può renderti pauroso o amorevole, poiché nulla è al di là di te stesso. Tempo ed eternità sono entrambi nella tua mente e saranno in conflitto fintanto che non percepirai il tempo solo come un mezzo per riconquistare l’eternità. Non potrai far ciò fintanto che crederai che qualsiasi cosa accada sia causata da fattori esterni a te stesso. Devi imparare che il tempo è unicamente a tua disposizione e che nulla al mondo può esimerti da questa responsabilità. Puoi violare le leggi di Dio nella tua immaginazione, ma non puoi sfuggire loro. Sono state stabilite per proteggerti e sono inviolate quanto la tua sicurezza.

Le Leggi della Felicità

Non ti rendi conto dell’enorme spreco di energia che fai nel negare la verità. Cosa diresti di qualcuno che persistesse nel tentare l’impossibile, credendo che ottenerlo significhi avere successo? Credere che devi avere l’impossibile per essere felice è totalmente in disaccordo col principio della creazione. Dio non potrebbe volere che la felicità dipendesse da ciò che non potresti mai avere. Il fatto che Dio è Amore non richiede il credere, ma richiede invero l’accettazione. È davvero possibile per te negare i fatti, nonostante ti sia impossibile cambiarli. Se ti copri gli occhi con le mani, non vedrai perché interferisci con le leggi del vedere. Se neghi l’amore, non lo conoscerai, perché la tua cooperazione è la legge del suo essere. Non puoi cambiare le leggi che non hai fatto, e le leggi della felicità sono state create per te, non da te.

La paura della Volontà di Dio

La paura della volontà di Dio è una delle più strane credenze che la mente umana abbia mai fatto. Questo non sarebbe potuto succedere se la mente non fosse già profondamente divisa, rendendole possibile aver paura di ciò che è in realtà. La realtà non può “minacciare” nulla se non le illusioni, perché la realtà può solo sostenere la verità. Il fatto stesso che la Volontà di Dio, che è ciò che sei, sia percepita come spaventosa, dimostra che tu hai paura di ciò che sei. Non è, quindi, della Volontà di Dio che hai paura, ma della tua.

La guarigione come percezione corretta

La guarigione è la liberazione dalla paura di svegliarsi ed il sostituto della decisione di svegliarsi. La decisione di svegliarsi è il riflesso della volontà di amare, poiché ogni guarigione implica la sostituzione della paura con l’amore. di conseguenza la guarigione è la percezione corretta. Lo Spirito Santo non è in grado di distinguere tra livelli diversi d’errore, poiché se insegnasse che una forma di malattia è più grave di un’altra, insegnerebbe che un errore può essere più reale di un altro. La sua funzione è di distinguere solo tra ciò che è falso e ciò che è vero, sostituendo il falso con il vero.

Pensieri amorevoli

Il mondo che vedo non è affatto la rappresentazione di pensieri amorevoli. È un quadro in cui ogni cosa attacca ogni cosa. È tutto fuorché un riflesso dell’amore di Dio è dell’amore di Suo Figlio. Sono i miei pensieri d’attacco a far emergere questo quadro. I miei pensieri amorevoli mi salveranno da questa percezione del mondo, e mi daranno la pace che Dio intendeva destinarsi.

NEGARE LA REALTÀ

Negare la realtà non ti permette di godere del dono della vita che è tuo perché tu lo dia, poiché ti è stato dato. Sei inconsapevole del tuo dono perché non lo dai. Non puoi far vivere nulla, poiché il nulla non può essere portato in vita. Perciò, non stai estendendo il dono che hai e sei, e così non conosci il tuo essere. Tutta la confusione proviene dal non estendere la vita, perché questa non è la Volontà del tuo Creatore. Non puoi fare nulla separato da Lui, e davvero non fai nulla separato da Lui. Conserva il Suo modo di ricordare te stesso, ed insegna il Suo modo altrimenti dimenticherai te stesso. Dai solo onore ai figli del Dio vivente e poniti lietamente fra di essi.

LE DISTORSIONI DEGLI IMPULSI

Non ingannare te stesso credendo di poter stabilire un rapporto di pace con la Sorgente Divina o con gli esseri umani, tramite qualcosa di esterno. Tu sei stato creato nel Mondo per dar vita a ciò che è bello, santo e buono. Non dimenticarlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: