Il mondo non è come tu lo vedi

Il mondo, così come tu lo percepisci, non può essere stato creato dal Padre, perché il mondo non è come tu lo vedi. Dio ha creato solo ciò che eterno, ed ogni cosa che tu vedi è mortale. Pertanto deve esserci un altro modo che tu non vedi. La Bibbia parla di un nuovo Cielo e di una nuova terra, tuttavia questo non può essere vero letteralmente, perché ciò che è eterno non può essere ricreato. Percepire in un modo nuovo significa semplicemente percepire nuovamente, ed implica che prima, o nell’intervallo intercorso, tu non percepivi affatto. Qual’è, dunque, il mondo che aspetta la tua percezione quando sarai in grado di vedere?

Il Risveglio dalla schiavizzazione

È impossibile non credere a ciò che vedi, ma è ugualmente impossibile vedere ciò in cui non credi. Le percezioni sono costruite sulla base dell’esperienza, e l’esperienza porta alle credenze. È solo quando le credenze si sono instaurare che le percezioni si stabiliscono. In effetti, allora, vedi davvero ciò in cui credi. Questo è ciò che Gesù voleva dire quando ha detto “beato sei tu che credi senza aver visto”, perché coloro che credono nella resurrezione la vedranno. La resurrezione è il totale trionfo di Cristo sull’ego, il risveglio dalla schiavizzazione, non con l’attacco ma con la trascendenza. Perché Cristo si leva davvero al di sopra dell’ego e di tutte le sue opere, e ascende al Padre ed al Suo Regno.

La decisione di dimenticare

A meno che tu dapprima non conosca qualcosa, non puoi dissociartene. La conoscenza deve precedere la dissociazione, cosicché la dissociazione non è altro che una decisione di dimenticare. Ciò che è stato dimenticato, sembra quindi far paura, ma solo perché la dissociazione è un attacco alla verità. Hai paura perché hai dimenticato. Ed hai sostituito la tua conoscenza con una consapevolezza di sogni, poiché hai paura della tua dissociazione, non di quello da cui ti sei dissociato. Quando ciò da cui ti sei dissociato viene accettato, smette di far paura.

La guarigione come percezione corretta

La guarigione è la liberazione dalla paura di svegliarsi ed il sostituto della decisione di svegliarsi. La decisione di svegliarsi è il riflesso della volontà di amare, poiché ogni guarigione implica la sostituzione della paura con l’amore. di conseguenza la guarigione è la percezione corretta. Lo Spirito Santo non è in grado di distinguere tra livelli diversi d’errore, poiché se insegnasse che una forma di malattia è più grave di un’altra, insegnerebbe che un errore può essere più reale di un altro. La sua funzione è di distinguere solo tra ciò che è falso e ciò che è vero, sostituendo il falso con il vero.

Il giudizio

C’è una profonda liberazione e una profonda pace che deriva dall’incontrare te stesso e i tuo fratelli completamente senza giudizio, e quando riconoscerai ciò che sei e ciò che sono i tuoi fratelli, ti renderai conto che il giudizio è sempre stato privo di significato.

Al di là della percezione

Quando viviamo dalla percezione siamo in un continuo processo di accettare o rifiutare, organizzare e riorganizzare, mutare e cambiare, e la valutazione è una parte essenziale della nostra percezione, perché per selezionare sono necessari i giudizi. Ma che cosa succede alle percezioni se togliamo i giudizi e rimane la perfetta uguaglianza?

LA GIUSTA PERCEZIONE

La mente ritorna alla sua giusta funzione solo quando vuole conoscere. La capacità di percepire ha reso possibile la funzione di un corpo, perché devi percepire qualcosa e con qualcosa, e quale strumento migliore se non il tuo apparato fisico per fare questa magnifica esperienza?

LE ORIGINI DELLA SEPARAZIONE

La tua unica preoccupazione é distinguere fra la verità da una parte, e l’errore dall’altra. Le false percezioni non hanno una scala di valore, e posso essere spazzate via in un istante nonostante tu possa sentirti molto lontano dalla verità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: