L’eredità del Figlio di Dio

Non dimenticare mai che la Figliolanza è la tua salvezza, perché la Figliolanza è il tuo Sé e l’eredità del Figlio di Dio. È tua in quanto creazione di Dio e, appartenendo a te, è Sua. Il tuo Sé non ha bisogno di salvezza, ma la tua mente ha bisogno di imparare che cosa è la salvezza. Tu non vieni salvato da niente, ma vieni salvato per la gloria. La gloria è la tua eredità, dato a te dal tuo Creatore perché tu possa estenderla. Ma se tu odi parte del tuo Sé, tutta la tua comprensione è perduta, perché guardi senza amore ciò che Dio ha creato come te stesso. E poiché ciò che Egli ha creato è parte di Lui, tu Gli stai negando il Suo posto nel Suo Stesso altare.

I doni della Paternità

Hai imparato che hai bisogno di guarigione. Vorresti forse portare qualcos’altro alla Figliolanza, riconoscendo il tuo bisogno di guarigione per te stesso? Perché in questo risiede l’inizio del ritorno alla conoscenza, il fondamento su cui Dio aiuterà a ricostruire il sistema di pensiero che condividi con Lui. Non una sola pietra che tu collocherai su di esso resterà senza la Sua benedizione, poiché starai ripristinando il luogo santo in cui dimora Suo Figlio, dove Egli vuole che Suo Figlio sia, e dove è. Qualunque sia la parte della mente del Figlio di Dio in cui tu ripristini questa realtà, la ripristini per te stesso, sono i tuoi doni delle Paternità. Tu dimori nella Mente di Dio con tuo fratello, perché Dio Stesso non voleva essere solo.

La Paternità di Dio

Non guardare il dio della malattia per guarire, ma soltanto il Dio dell’amore poiché la guarigione è il Suo riconoscimento. Quando riconoscerai la Paternità di Dio saprai che Egli non ha mai cessato di riconoscerti e che nel Suo riconoscerti si trova il tuo essere. Tu non sei malato e non puoi morire. Ma puoi confonderti con le cose che lo fanno. Ricorda, allora, che fare ciò è blasfemia, poiché ciò significa che stai guardando senza amore Dio e la Sua creazione, dalla quale Egli non può essere separato.

ESTENDERE IL REGNO

La tua pienezza del Sé è senza confini come quella di Dio. Come la Sua si estende per sempre e in pace perfetta. La sua radiosità è così intensa che crea in gioia perfetta e dalla Sua Interezza può nascere solo ciò che è intero.

DIO È LA LUCE

Dio è la Luce in cui vedo. Tu non puoi vedere nell’oscurità, e non puoi fare la luce. Puoi fare l’oscurità e poi pensare di vedere in essa, ma la luce riflette la vita ed è pertanto un aspetto della creazione. Creazione ed oscurità non possono coesistere, ma la luce è la vita devono andare di pari passo, non essendo altro che aspetti diversi della creazione.

LE ORIGINI DELLA SEPARAZIONE

La tua unica preoccupazione é distinguere fra la verità da una parte, e l’errore dall’altra. Le false percezioni non hanno una scala di valore, e posso essere spazzate via in un istante nonostante tu possa sentirti molto lontano dalla verità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: