Lo stato di Grazia

Lo Spirito Santo ti guiderà sempre, poiché la tua gioia è la Sua. Questa è la Sua Volontà per tutti perché Egli parla per il Regno di Dio, che è gioia. Seguirlo è, perciò, la cosa più facile del mondo, e la sola cosa facile, perché non è del mondo. Perciò è naturale. Il mondo va contro la tua natura, essendo in disaccordo con le leggi di Dio. Il mondo percepisce ordini di difficoltà in ogni cosa. Questo avviene perché l’ego non percepisce nulla come interamente desiderabile. Dimostrando a te stesso che non vi è ordine di difficoltà nei miracoli, ti convincerai che, nel tuo stato naturale, non c’è affatto difficoltà perché è uno stato di grazia.

La grazia

lo Stato di Grazia

La grazia è lo stato naturale di ogni Figlio di Dio. Quando non è in stato di grazia, è fuori dal suo ambiente naturale e non funziona bene. Tutto ciò che fa diventa uno sforzo, poiché non è stato creato per l’ambiente che ha fatto. Egli, perciò non vi si può adattare, né lo può adattare a lui. Non è il caso di tentare. Un Figlio di Dio è felice e quindi in uno stato di grazia solo quando sa che è con Dio. Quello è il solo ambiente in cui non proverà sforzo, poiché lì è il luogo a cui appartiene. È anche il solo ambiente degno di lui, perché il suo valore è al di là di qualsiasi cosa possa fare.

Non negare il Cielo

Considera il Regno che hai fatto e giudicane giustamente il valore. È degno di essere una casa per un bambino di Dio? Protegge la sua pace e fa risplendere amore su lui? Fa in modo che il suo cuore non venga toccato dalla paura, e gli permette di dare sempre, senza alcun senso di perdita? Gli insegna che questo dare è la sua gioia, e che Dio Stesso lo ringrazia per il suo dare? Questo è il solo ambiente in cui puoi essere felice.

Tu non puoi farlo, più di quanto non possa fare te stesso. È stato creato per te, come tu sei stato creato per esso. Dio veglia sui Suoi bambini e non nega loro nulla. Tuttavia quando essi Lo negano non lo sanno, poiché si negano tutto. Tu che potresti dare l’Amore di Dio a tutto ciò che vedi, tocchi e ricordi, stai letteralmente negandoti il Cielo.

Ti chiama per ricordarti che ha scelto te per insegnarti il Regno al Regno. Non ci sono eccezioni a questa lezione, perché la mancanza di eccezioni è la lezione. Ogni Figlio che ritorna al Regno con questa lezione in cuore ha guarito la Figliolanza e reso grazie a Dio. Tutti quelli che imparano questa lezione sono diventati perfetti insegnanti, perché l’hanno imparata dallo Spirito Santo.

La tua eredità

Quando una mente ha solo luce, conosce solo luce. La sua radiosità risplende tutt’intorno ad essa, e si estende dentro l’oscurità di altre menti, trasformandole in maestà. La Maestà di Dio è lì, perché tu possa riconoscerla, apprezzarla e conoscerla. Riconoscere la Maestà di Dio come tuo fratello è accettare la tua eredità. Dio dà solo equamente. Se riconosci il Suo dono in tutti, avrai riconosciuto ciò che Egli ti ha dato. Nulla è cosi facile da riconoscere come la verità. Questo riconoscimento è immediato, chiaro e naturale. Ti sei allenato a non riconoscerla, e ciò è stato molto difficile per te.

Tu non conosci te stesso

Fuori dal tuo ambiente naturale potresti chiedere “cos’è la verità?”, poiché la verità è l’ambiente dal quale è per il quale sei stato creato. Non conosci te stesso perché non conosci il tuo Creatore. Non conosci le tue creazioni perché non conosci i tuoi fratelli che le hanno create per te. Ho già detto che solo l’intera Figliolanza è degna di essere cocreatrice con Dio, poiché solo l’intera Figliolanza può creare come Lui. In qualsiasi momento guarisci un fratello riconoscendone il valore, stai riconoscendo il potere di creare ed il tuo. Egli non può aver perso ciò che tu riconosci, e tu devi avere la gloria che vedi in lui. Egli è un cocreatore con Dio insieme a te. Nega il suo potere creativo e stai negando il tuo è quello di Dio che ti ha creato.

Non puoi negare parte della verità.

Tu non conosci le tue creazioni perché non conosci il loro creatore. Non conosci te stesso perché non conosci le tue. Le tue creazioni non possono stabilire la tua realtà, più di quanto tu possa stabilire quella di Dio. Ma puoi conoscere entrambe. L’essere è conosciuto mediante la condivisione. Poiché Dio ha condiviso il Suo Essere con te, tu Lo puoi conoscere. Ma devi conoscere anche tutto ciò che Lui ha creato, per sapere cosa hanno condiviso. Senza tuo Padre tu non conoscerai la tua paternità. Il Regno di Dio include tutti i Suoi Figli e i loro bambini, che sono come i Figli così come essi sono come il Padre. Conosci, allora, i Figli di Dio, è conoscerai tutta la creazione.


lo stato di grazia

“Non c’è oscurità in nessuna parte del Regno, ma il tuo ruolo è solo di non permettere all’oscurità di dimorare nella tua mente.”

Un Corso in Miracoli

lo stato di grazia

Donazione

Se ti piace il mio lavoro e vuoi sostenermi, puoi farlo invitandomi un caffè. Grazie mille.

1,00 €


La Presenza di Ramana Maharshi
Scritti inediti, colloqui, istruzioni, aneddoti
€ 17,50

Pubblicato da UniversaleAmore

Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo. Il mondo addestra ad affidarsi al proprio giudizio come criterio di maturità e forza. Il nostro programma di studi insegna che abbandonare il giudizio è la condizione necessaria per la Salvezza."

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: