La negazione di Dio

I rituali del dio della malattia sono strani e molto esigenti. La gioia non viene mai permessa, poiché la depressione è il segno dell’alleanza con lui. Depressione significa che hai disconosciuto Dio. Molti temono la blasfemia, ma non comprendono cosa significhi. Non capiscono che la negazione di Dio è la negazione della loro Identità è in questo senso il prezzo del peccato è la morte. Il senso è assolutamente letterale: la negazione della vita percepisce il suo opposto, come tutte le forme di negazione sostituiscono ciò che è con ciò che non è. Nessuno può farlo, in realtà, ma è fuori discussione che tu possa pensare di poterlo fare e credere di riuscirci.

Non dimenticare, comunque, che negare Dio avrà inevitabilmente come risultato la proiezione e crederai che altri, e non tu stesso, ti abbiano fatto questo. Devi ricevere il messaggio che dai, poiché è il messaggio che vuoi. Puoi credere che giudichi i tuoi fratelli tramite i messaggi che ti danno, ma tu li hai giudicati per mezzo dei messaggi che tu dai loro. Non attribuire la tua negazione della gioia a loro o non potrai vedere in loro la scintilla che ti porterà gioia. È la negazione della scintilla che porta depressione perché ogni qualvolta vedi i tuoi fratelli senza di essa, stai negando Dio.

La fedeltà alla negazione di Dio è la religione dell’ego.

la negazione di Dio

Il dio della malattia ovviamente esige la negazione della salute, perché la salute è in opposizione diretta alla sua sopravvivenza. Ma considera cosa questo significa per te. A meno che tu non sia malato, non puoi mantenere gli dei che hai fatto perché solo nella malattia potresti volerli davvero. La blasfemia, quindi, è distruttiva nei confronti di se stessi, ma non nei confronti di Dio. Ciò significa che sei disposto a non conoscerti per essere malato. Questa è l’offesa che il tuo dio esige, perché, avendolo fatto con la tua follia, è un’idea folle. Ha molte forme, ma sebbene possa sembrare essere molto cose diverse non è che un’idea: la negazione di Dio.

Malattia e morte sembrarono entrare nella mente del Figlio di Dio contro la Sua Volontà. “L’attacco contro Dio” ha fatto pensare a Suo Figlio di essere senza Padre e della sua depressione ha fatto il dio della depressione. Questa è stata la sua alternativa alla gioia poiché non ha voluto accettare il fatto che, sebbene fosse un creatore, era stato creato. Tuttavia il Figlio è impotente senza il Padre, Che è il suo solo Aiuto.

La creazione è condivisione

Ho detto in precedenza che di tuo non puoi fare nulla, ma tu non ti senti niente di tuo. Se fosse così, quello che hai fatto sarebbe vero e non potresti mai trovare scampo. È grazie al fatto che non sei stato tu a fare te stesso che non devi preoccuparti di nulla. I tuoi dei non sono nulla perché tuo Padre non li ha creati. Non puoi fare creatori che siano dissimili dal tuo Creatore, più di quanto Egli possa aver creato un Figlio non simile a Lui. Se la creazione è condivisione, non può creare ciò che è diverso da sé stessa. Può condividere soltanto ciò che è. La depressione è isolamento e così non avrebbe potuto essere stata creata.

Figlio di Dio, tu non hai peccato, ma ti sei sbagliato di grosso. Tuttavia ciò può essere corretto e Dio ti aiuterà, sapendo che non potresti peccare contro di Lui. Lo hai negato perché Lo amavi, sapendo che se avessi riconosciuto il tuo amore per Lui non avresti potuto negarlo. La tua negazione di Lui significa perciò che Lo ami e che sai che Lui ti ama. Ricorda che devi avere già conosciuto ciò che neghi. E se accetti la negazione, puoi accettarne il disfacimento.

Tuo Padre non ti ha negato.

Egli non si vendica, ma ti invita piuttosto a ritornare. Quando pensi che Egli non abbia risposto al tuo richiamo è perché tu non hai risposto alla Sua. Ti chiama da ogni parte della Figliolanza grazie al suo Amore per Suo Figlio. Se ascolti il Suo messaggio, Egli ti ha risposto e imparerai di Lui se ascolti nel modo giusto. L’Amore di Dio è in tutto ciò che Egli ha creato poiché Suo figlio è ovunque. Guarda in pace i tuoi fratelli e Dio irromperà nel tuo cuore in gratitudine per il dono che Gli hai fatto.


La negazione di Dio

“Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo.”

Un Corso in Miracoli

la negazione di Dio

Donazione

Se ti piace il mio lavoro e vuoi sostenermi, puoi farlo attraverso una piccola donazione. Grazie mille.

1,00 €


La Gioia di Essere Egoisti
Perché stabilire dei confini ti salverà la vita
€ 17,90

Pubblicato da UniversaleAmore

Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo. Il mondo addestra ad affidarsi al proprio giudizio come criterio di maturità e forza. Il nostro programma di studi insegna che abbandonare il giudizio è la condizione necessaria per la Salvezza."

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: