LA GUIDA ALLA SALVEZZA

Il modo per riconoscere tuo fratello è nel riconoscere che lo Spirito Santo è in lui. Nei precedenti articoli ho già detto che lo Spirito Santo è il Ponte per trasferire la percezione alla conoscenza, cosi che possiamo usare i termini come se fosse correlati, perché nella sua Mente lo sono.

Questa relazione deve essere nella Sua Mente perché, se cosi non fosse, la separazione tra i due modi di pensare non sarebbe aperta alla guarigione. Lo spirito Santo è parte della Santa Trinità, perché la Sua Mente è in parte tua e in parte di Dio. Questo deve essere chiarito, non a parole ma nell’esperienza.

Lo Spirito Santo è l’idea della guarigione ed essendo un pensiero, l’idea si accresce condividendola. Il Richiamo a Dio, è anche l’idea di Dio, e siccome tu sei parte di Dio sia nell’idea di te stesso che di tutte le creazioni, segui le leggi dell’universo di cui fai parte.

L’idea dello Spirito Santo condivide le proprietà di altre idee, donandola si rafforza ed aumenta in te nella misura in cui la offri a tuo fratello. Tuo fratello non deve essere consapevole dello Spirito Santo in lui o in te perché accada questo miracolo. Può essersi alienato dal Richiamo a Dio, come è successo a te e, questa dissociazione di guarire in entrambi nella misura in cui diventi consapevole del Richiamo a Dio in lui, riconoscendo cosi la sua esistenza.

Guida alla Salvezza_

Ci sono due modi diametralmente opposti di vedere tuo fratello e, devono essere entrambi nella tua mente perché sei tu colui che lo percepisce. Ma è anche vero, che devono essere nella sua perché tu lo stai percependo. Guardalo attraverso lo Spirito Santo nella sua mente, e Lo riconoscerai nella tua. Ciò che riconosci in tuo fratello lo stai riconoscendo in te stesso, e ciò che condividi si rafforza.

La Voce dello Spirito Santo è debole in te, ed è per questo motivo che devi condividerLa. Bisogna aumentarne la forza prima che tu possa udirLa. E’ impossibile udirla in te finché è cosi debole nella tua mente. Non è debole in Se stessa, ma è limitata dal tuo non essere disposto ad udirLa. Se fai l’errore di cercare lo Spirito Santo solo in te stesso, i tuoi pensieri ti spaventeranno perché, adottando il punto di vista dell’ego, intraprenderai un viaggio alieno all’ego, con appunto l’ego come tua guida. Questo non può che produrre paura.

Rimandare è una caratteristica dell’ego, perché il tempo è un suo concetto. Sia il tempo che il rimandare sono senza significato nell’eternità. Ho detto prima che lo Spirito Santo è la Risposta di Dio all’ego. Tutto ciò che lo Spirito Santo ti ricorda è in diretta opposizione alle nozioni dell’ego, perché le percezioni vere e quelle false sono esse stesse opposte. Lo Spirito Santo ha il compito di disfare quello che l’ego ha fatto. Egli lo disfa allo stesso livello al quale opera l’ego, altrimenti la mente sarebbe incapace di comprendere il cambiamento.

Ho ripetutamente sottolineato il fatto che un livello della mente non è comprensibile a un altro. Cosi è con l’ego e lo Spirito Santo, col tempo e l’eternità. L’eternità è un’idea di Dio, quindi lo Spirito Santo la capisce perfettamente. Il tempo è una credenza dell’ego, quindi la mente inferiore, che è dominata dall’ego, l’accetta senza riserve.

Il solo aspetto del tempo ad essere eterno è il PRESENTE.

Lo Spirito Santo è il Mediatore tra le interpretazioni dell’ego e la conoscenza dello spirito. La Sua capacità di utilizzare i simboli Lo mette in grado di lavorare con le credenze dell’ego nel suo stesso linguaggio. La Sua capacità di guardare oltre ai simboli, nell’eternità, lo mette in grado di capire le leggi di Dio, in nome delle quali parla. Può quindi adempiere la funzione di reinterpretare ciò che fa l’ego, non mediante la distruzione, ma mediante la comprensione.

Comprendere è luce, e la luce porta alla conoscenza. Lo Spirito Santo è nella luce, perché è in te che sei luce, ma tu da solo non lo sai.

E’ quindi compito dello Spirito Santo reinterpretarti in favore di Dio. Non ti puoi comprendere da solo, questo perché non hai significato separato dal tuo giusto posto nella Figliolanza , è il giusto posto della Figliolanza è Dio. Questa è la tua vita, la tua eternità e il tuo Sé.

E questo che lo Spirito Santo ti ricorda. E’ questo che lo Spirito Santo vede. Questa visione terrorizza l’ego perché è molto quieta. La pace è la più grande nemica dell’ego perché, secondo la sua interpretazione della realtà, la guerra è la garanzia della sua sopravvivenza. L’ego diventa forte nella lotta. Se credi che ci sia lotta, reagirai con cattiveria, perché l’idea del pericolo sarà entrata nella tua mente. L’idea stessa è un’attrattiva per l’ego.

Lo Spirito Santo è altrettanto vigile dell’ego ai segnali di pericolo, e si oppone ad essi con la Sua forza proprio come l’ego dà loro il benvenuto. Lo Spirito Santo contrasta questo benvenuto dando il benvenuto alla pace. Eternità e pace sono tanto strettamente correlati quanto lo sono il tempo e la guerra.

Guida alla Salvezza

La percezione trae significato dalle relazioni. Quelli che accetti sono i fondamenti di ciò in cui credi. La separazione è solo un altro termine per indicare una mente divisa. L’ego è il simbolo della separazione, cosi come lo Spirito Santo è il simbolo della pace. Quello che percepisci negli altri lo rafforzi in te stesso. Puoi permettere alla tua mente di percepire erroneamente, ma lo Spirito Santo permette alla tua mente di reinterpretare le sue stesse percezioni errate.

Lo Spirito Santo è l’Insegnante perfetto. Egli utilizza solamente ciò che la tua mente già capisce per insegnarti che non lo capisci. Lo Spirito Santo può interagire con uno studente riluttante senza andare contro la sua mente, perché una parte di essa è ancora in Dio. Nonostante i tentativi dell’ego di nascondere questa parte, essa è un luogo di pace, e la pace è di Dio.

Tu che sei parte di Dio non sei a casa se non nella Sua pace. Se la pace è eterna, sei a casa solo nell’eternità.

L’ego ha fatto il mondo come lo percepisce, ma lo Spirito Santo, colui che reinterpreta ciò che l’ego ha fatto, vede il mondo come strumento d’insegnamento per riportarti a casa. Lo Spirito Santo deve percepire il tempo e reinterpretarlo in ciò che è senza tempo. Deve lavorare attraverso gli opposti, perché deve lavorare per e con una mente che è in opposizione.

Correggi, impara e sii aperto ad imparare. Tu non hai fatto la verità, ma la verità ti può ancora liberare. Osserva come osserva lo Spirito Santo, e capisci come Lui capisce. La sua comprensione evoca Dio in memoria di Gesù. Egli è sempre in comunione con Dio ed è parte di te. E’ la tua guida alla salvezza perché conserva il ricordo delle cose passate e quelle che verranno, ed è la porta nel presente. Egli mantiene dolcemente nella tua mente questa contentezza, chiedendoti solo di aumentarla nel Suo Nome, condividendola per aumentare la Sua gioia in te.

Insegnamenti tratti da un Corso in Miracoli

Se attraverso questi insegnamenti nasce in te la voglia di fare un cambiamento profondo, ti invito a leggere l’articolo INTRODUZIONE AGLI ESERCIZI dopo di che, valuta se questa è la tua strada verso la realtà.

NON C’è OSCURITà IN NESSUNA PARTE DEL REGNO, MA IL TUO RUOLO è SOLO DI NON PERMETTERE ALL’OSCURITà DI DIMORARE NELLA TUA MENTE.

Pubblicato da UniversaleAmore

Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo. Il mondo addestra ad affidarsi al proprio giudizio come criterio di maturità e forza. Il nostro programma di studi insegna che abbandonare il giudizio è la condizione necessaria per la Salvezza."

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: