Invito alla guarigione

Se la malattia è separazione, la decisione di accettare l’invito alla guarigione e di conseguenza di essere guarito è il primo passo verso il riconoscimento di ciò che vuoi veramente. Ogni attacco ti allontana di un passo da ciò, ed ogni pensiero di guarigione ti ci porta più vicino. Il Figlio di Dio ha sia il Padre che il Figlio, perché è sia Padre che Figlio. Unire avere ed essere significa unire la tua volontà con la Sua, poiché è Sua Volontà che tu sia uno con Lui. Ed è tua volontà essere uno con Lui perché, nella tua perfetta comprensione di Lui, sai che non c’è che una sola Volontà. Tuttavia quando attacchi una parte qualsiasi di Dio e del Suo Regno la tua comprensione non è perfetta, e ciò che realmente vuoi è di conseguenza perso per te.

La guarigione diventa così una lezione di comprensione, e più la pratichi più diventi un insegnante migliore ed uno studente migliore. Se hai negato la verità, quale miglior testimonianza potresti avere della sua realtà di coloro che sono stati guariti da essa? Ma sii certo di contare te stesso tra loro poiché la tua guarigione si compie con la tua disponibilità ad unirti a loro. Ogni miracolo che compi ti parla della Paternità di Dio. Ogni pensiero di invito alla guarigione che accetti, sia da tuo fratello che nella tua stessa mente, ti insegna che tu sei figlio di Dio. In ogni pensiero nocivo che mantieni, ovunque tu lo percepisca, risiede la negazione della Paternità di Dio è della tua Figliolanza.

La negazione è totale quanto l’amore

Non puoi negare una parte di te, perché il resto sembrerà separato e pertanto senza significato. Ed essendo senza significato per te, non lo capirai. Negare il significato significa non riuscire a capire. Puoi guarire solo te stesso, poiché solo il Figlio di Dio ha bisogno di guarire. Ne hai bisogno perché non capisci te stesso, e pertanto non sai quello che fai. Avendo dimenticato la tua volontà, non sai cosa vuoi realmente.

invito alla guiarigione

La guarigione è un segno che vuoi ottenere l’interezza. E questa disponibilità ad accettare l’invito alla guarigione apre le tue orecchie alla Voce dello Spirito Santo, il Cui messaggio è l’interezza. Egli ti metterà in grado di andare ben oltre la guarigione che hai intenzione di intraprendere, poiché oltre alla tua poca disponibilità ad ottenere l’interezza, Egli ci metterà la Sua totale Volontà e renderà intera la tua. In cosa non può riuscire il Figlio di Dio con la Paternità di Dio dentro di sé? E tuttavia l’invito deve venire da te, poiché hai sicuramente imparato che colui che inviti come tuo ospite dimorerà con te.

L’Ospite Eterno dimora in te

Lo Spirito Santo non può parlare ad un ospite che non gli dà il benvenuto, perché non sarà udito. L’Ospite Eterno rimane, ma la Sua Voce si affievolisce in chi non La accoglie. Ha bisogno della tua protezione, solo perché la tua attenzione è un segno che Lo Vuoi. Pensa come lui anche solo pochissimo, e la piccola scintilla diventerà una luce brillante che riempirà la tua mente cosicché Egli diverrà il tuo solo Ospite. Ogni volta che chiedi all’ego di entrare, riduci il benvenuto a Lui. Egli resterà, ma tu ti sei alleato contro di Lui. Qualsiasi viaggio sceglierai di intraprendere, Egli verrà con te, aspettando. Puoi essere al sicuro nel fidarti della Sua pazienza, perché Egli non può lasciare una parte di Dio. Ma tu hai bisogno di ben più della pazienza.

Non riposerai mai fino a che non conoscerai la tua funzione è la adempirai, poiché solo in questo la tua volontà è quella di tuo Padre potranno essere interamente unite. AverLo significa essere come Lui, ed Egli ha dato Se Stesso a te. Tu che hai Dio devi essere come Dio, perché la Sua funzione è diventata la tua con il Suo dono. Invita questa conoscenza a ritornare nella tua mente, e non permettere a nulla che la oscuri di entrare. L’Ospite Che Dio ti ha mandato ti insegnerà come farlo, se soltanto riconoscerai la piccola scintilla e sarai disposto a lasciarla crescere. La tua disponibilità non ha bisogno di essere perfetta, perché lo è la Sua. Se semplicemente Gli offrirai un pó di spazio, Egli lo illuminerà così tanto che tu lo lascerai felicemente aumentare. E grazie a questo aumento, incomincerai a ricordare la creazione.

Rispondi ora all’invito alla guarigione

Vuoi ospitare Dio o essere ostaggio dell’ego? Accetterai solo chi inviti. Sei libero di determinare chi sarà tuo ospite, e quanto a lungo resterà con te. Tuttavia questa non è vera libertà, perché dipende ancora da come tu la vedi. Lo Spirito Santo è lì, sebbene non possa aiutarti senza il tuo invito. E l’ego non è niente, sia che tu lo inviti o no. La vera libertà dipende dall’accogliere la realtà, e dei tuoi ospiti solo lo Spirito Santo è reale. Sappi, dunque, Chi dimora con te semplicemente riconoscendo cosa c’è già, e non essere soddisfatto di consolatorio immaginari, poiché il Consolatore di Dio è in te.


Invito alla guarigione

“Contribuire mi fa sentire di essere utile al pianeta.”

Un Corso in Miracoli

Un Corso in Miracoli Semplice
I «semplici» passi per cambiare la tua vita
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
€ 14,90

Pubblicato da UniversaleAmore

Non cercare di cambiare il mondo, ma scegli di cambiare la tua mente riguardo al mondo. Il mondo addestra ad affidarsi al proprio giudizio come criterio di maturità e forza. Il nostro programma di studi insegna che abbandonare il giudizio è la condizione necessaria per la Salvezza."

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: