Lo stato di Grazia

La grazia è lo stato naturale di ogni Figlio di Dio. Quando non è in stato di grazia, è fuori dal suo ambiente naturale e non funziona bene. Tutto ciò che fa diventa uno sforzo, poiché non è stato creato per l’ambiente che ha fatto. Egli, perciò non vi si può adattare, né lo può adattare a lui. Non è il caso di tentare. Un Figlio di Dio è felice e quindi in uno stato di grazia solo quando sa che è con Dio. Quello è il solo ambiente in cui non proverà sforzo, poiché lì è il luogo a cui appartiene. È anche il solo ambiente degno di lui, perché il suo valore è al di là di qualsiasi cosa possa fare.

TRA DOLORE E GIOIA

Ciò che è gioioso per te è doloroso per l’ego e, fintanto che hai dei dubbi in merito a ciò che sei, sarai confuso tra gioia e dolore. Questa confusione è la causa dell’intera idea di sacrificio. Obbedisci allo Spirito Santo è rinuncerei all’ego. Ma non sacrificherai nulla. Al contrario, guadagnerai tutto. Se credessi questo, non vi sarebbe conflitto.

ESTENDERE IL REGNO

La tua pienezza del Sé è senza confini come quella di Dio. Come la Sua si estende per sempre e in pace perfetta. La sua radiosità è così intensa che crea in gioia perfetta e dalla Sua Interezza può nascere solo ciò che è intero.

LA CREDENZA INCREDIBILE

L’ego può essere completamente dimenticato in qualsiasi momento, poiché è una credenza del tutto incredibile e nessuno può continuare a credere in qualcosa che ha giudicato essere incredibile. Più impari sull’ego, più ti rendi conto che non gli si può credere. L’incredibile non può mai essere compreso, poiché è incredibile. La mancanza di significato della percezione basata sull’incredibile è evidente, ma è possibile non riconoscere che essa sia al di là della credenza, poiché è fatta dalla credenza.

IL SUO DONO PER TE

Tu sei la Volontà di Dio. Non accettare niente altro come tua volontà, o negherai ciò che sei. Negalo e attaccherai, credendo di essere stato attaccato. Ma vedi l’Amore di Dio in te e lo vedrai dappertutto, perché è dappertutto. Vedi la Sua abbondanza in ciascuno e saprai che tu sei in Lui con loro. Essi sono parte di te, come tu sei parte di Dio.

NEGARE LA REALTÀ

Negare la realtà non ti permette di godere del dono della vita che è tuo perché tu lo dia, poiché ti è stato dato. Sei inconsapevole del tuo dono perché non lo dai. Non puoi far vivere nulla, poiché il nulla non può essere portato in vita. Perciò, non stai estendendo il dono che hai e sei, e così non conosci il tuo essere. Tutta la confusione proviene dal non estendere la vita, perché questa non è la Volontà del tuo Creatore. Non puoi fare nulla separato da Lui, e davvero non fai nulla separato da Lui. Conserva il Suo modo di ricordare te stesso, ed insegna il Suo modo altrimenti dimenticherai te stesso. Dai solo onore ai figli del Dio vivente e poniti lietamente fra di essi.

DALLA VIGILANZA ALLA PACE

Se permetti alla follia di entrare nella tua mente significa che hai giudicato la sanità mentale non del tutto desiderabile. Se vuoi qualcos’altro farai qualcos’altro, ma poiché è qualcos’altro, attaccherà il tuo sistema di pensiero e diventerà la tua fedeltà. Non puoi creare in questo stato diviso, e devi essere vigile contro questo stato diviso, poiché solo la pace può essere estesa. La tua mente divisa blocca l’estensione del Regno e la sua estensione è la tua gioia. Se non estendi il Regno, non stai pensando con il tuo Creatore, né creando come Egli ha creato.

L’AMORE È IL TUO POTERE

L’Amore è il tuo potere, che l’ego deve negare. Deve anche negare tutto ciò che questo potere ti dà perché ti dà tutto. Nessuno che abbia tutto vuole l’ego. Così, proprio chi l’ha fatto non lo vuole. Il rifiuto è perciò la sola decisione che l’ego potrebbe verosimilmente incontrare, se la mente che l’ha fatto conoscesse se stessa.

CAMBIARE LA PROPRIA MENTE

Devi imparare a cambiare mente riguardo alla tua mente. Solo così puoi imparare che è la tua mente è immutabile. Quando guarisci, questo è esattamente ciò che stai imparando. Stai riconoscendo la mente immutabile in tuo fratello comprendendo che egli non avrebbe potuto cambiare la propria mente.

LA GUARIGIONE E LA MENTE

La paura non allieta. La guarigione si. La paura fa sempre eccezioni. La guarigione mai. La paura produce dissociazione, perché induce separazione. La guarigione produce sempre armonia, perché proviene dell’integrazione. È prevedibile perché ci si può fare affidamento . Si può fare affidamento su tutto ciò che è di Dio, perché tutto ciò che è di Dio è interamente reale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: